verso il contenuto

verso la navigazione

Bg  |  De  |  En  |  Esp  |  Fr  |  Pl  |  Ro

Esigenze fondamentali delle api da miele

La sede in cui vive, la salute e sopratutto il nutrimento svolgono una funzione importante per la sopravvivenza dell'ape da miele.
Fatta eccezione per i paesi scandinavi e parti dell'Europa orientale, nel paesaggio culturale europeo le api non hanno praticamente possibilità di svilupparsi autonomamente come colonie. Per questo motivo, in Europa le api da miele vengono tenute quasi esclusivamente dagli apicoltori in arnie del tipo più diverso.
Dato che una colonia di api composta da un massimo di 80.000 individui vive insieme nello spazio più ristretto, il mantenimento della salute è assolutamente necessario per la conservazione della colonia. Con la propoli, le api dispongono sì di un sistema estremamente efficace contro una serie di agenti patogeni ma tuttavia a volte è necessario l'intervento dell'apicoltore. Occorre menzionare soprattutto la peste filante maligna, la nosematosi e la varroatosi.
L'importanza particolare dell'alimentazione per le api risulta evidente in base ai loro rispettivi stadi di sviluppo: nello stadio dello sviluppo dall'uovo all'insetto, l'assorbimento di proteine svolge un ruolo centrale mentre nelle api completamente sviluppate (fuchi, api operaie e regine), l'assorbimento d'energia tramite carboidrati è di grande importanza.